Storie di sesso circa la prostituta

Le Vite degli Altri - La vita di una prostituta

Migliori video di sesso on-line

Ormai diversi anni fa ero sposato con una ragazza del mio paese, ci storie di sesso circa la prostituta fin da giovinetti, essendo della stessa età, frequentavamo la stessa scuola e spesso le stesse compagnie.

Ma cene tra vecchi amici, ritrovi ed altro ci mettemmo insieme e poi ci sposammo. Tutto bene fino a circa 5 anni dopo il matrimonioquando tra noi successe qualcosa di irreparabile. La nostra vita scorreva tranquilla, uscivamo con gli amici, ogni tanto andavamo a pranzo o scena dai miei o dai suoi e proprio durante uno di questi pranzi a casa dei suoi genitori mi accorsi di un comportamento diverso da parte di sua madre, mia suocera. Era estatemangiavamo in veranda, io ero seduto accanto a mia moglie e di fronte a mia suocera che per entrare in cucina doveva passarmi accanto.

Mia suocera è una donna prosperosa, non obesa, ma abbondante, con due tette meravigliose e un fondoschiena bello rotondo. Quel giorno aveva un vestitino blu scuro, leggero, con le spalline larghe senza maniche, non era molto scollato, ma da sotto le braccia si vedeva che non aveva reggiseno. È sempre stata una bella storie di sesso circa la prostituta e storie di sesso circa la prostituta quanto dicevano le voci di paese, non era molto fedele al marito, ma questo allora non lo pensavo.

Forse la leggera brezzolina che si era alzata aveva stuzzicato la pelle di mia suocera e non ci feci molto caso, come non pensavo fossero stati i miei sguardi dei quali non pensavo si fosse accorta.

Finito il pranzo mio suocero va storie di sesso circa la prostituta casa e si mette sul divano davanti alla tv, era domenica e iniziavano le partite. Io mia moglie e mia suocera rimettiamo a posto la tavola portando in cucina piatti vasoi e il resto, facendolo incrocio sulla porta mia suocera che usciva a prendere altro, io con in mano il cesto della frutta mi sposto per farla passare ma un mio gomito sfiora proprio uno di quei due bottoncini, un capezzolo di mia suocera.

Un brivido, un attimo, niente di più, ma molto piacevole. Finito di mettere a posto anche mia moglie si mette sul divano, mentre mio suocero inizia a dare i primi segni di pennichella, io mi metto a fare il caffè mentre mia suocera carica la lavastoviglie, si piega, si abbassa, il cucinotto è stretto e qualche altro sfioramento innocente storie di sesso circa la prostituta e continua a farmi piacere, cercando di non farlo notare.

Mi lascia guardare…. Non capisco. Non so che fare, cerco di nascondere la mia erezione ma ormai ha visto bene che mi stava diventando duro. Ecco era diventato di marmo e le sue carezze non ammettevano più dubbi. Lo voleva!! Mi prese una mano e se la mise sulle tette, sentivo quei capezzoli duri, vogliosi mmmm che voglia di succhiarli che avevo.

Davanti a me a pochi metri sul divano mia moglie e mio suocero dormivano ancora, mi suocera si era alzata, si era tolta le mutandine e si stava per mettere seduta sul mio cazzo ancora duro, io ero come in trance sessuale…. Se non suonava il telefono mi sarei scopato mia suocera. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Sito storie di sesso circa la prostituta.

Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati nome, email, sito web per il prossimo commento. Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.